ARTE, GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE

NELLA PANCIA DEL PESCE

Opere di Alessandro Vascotto.
Tutto parte da un filo.Vascotto crea un curioso gioco di relazioni in cui i due elementi fondanti delle sue opere ovvero parola scritta e disegno dipinto propongono diversi piani interpretativi: il pensiero associativo che ne esce ci permette di indagare a fondo sui possibili significati dei disegni, possiamo fermarci alla secca evidenza di una definizione etimologica o lasciarci trascinare dalla fantasia, seguire il filo tracciato e perderci nella profondità caleidoscopica del ventre del pesce. Pesce che può assumere caratteristiche umane: con braccia e gambe, ma 3 braccia e 3 gambe, perché “un pesce se può avere 1 braccio e 1 gamba ne può avere quanto ne vuole finchè gli equilibri non si compensano”.Le sue mani corrono sulla superficie della carta con sicurezza, tracciano segni, che come fili intrecciati danno forma al pensiero creativo, e come vettori emotivi distendono il colore che definisce le emozioni, quelle profonde. Nelle oltre 50 opere esposte i pesci dipinti si moltiplicano, fluttuano in uno spazio non definito, oppure sono limitati nel loro movimento, da corde o lacci, o proiettano le loro ombre, o ancora sono attratti dalla materia oscura delle fosse. E noi con loro entriamo in un universo sospeso tra realtà e astrazione, tra ragione e sentimento.

NELLA PANCIA DEL PESCE-min

Dal 15.07.2023 al 30.07.2023.
Spazio Trart, Viale xx settembre 33
Info:

www.trart.it
edizioni.trart@gmail.com
tel_ 040 775285

LAST NEWS