ARTE, GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE

L’ARTE TRIESTINA (E NON SOLO) PROTAGONISTA A SHANGHAI

FREAKS
Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste

9 Gennaio 2024 – Laura
 
Una iniziativa di Art Projects Association di Trieste
.
Il tema era “Beauty Exists Everywhere (La bellezza esiste ovunque) e su questo tema Art Projects Association (Associazione culturale di Trieste che da anni promuove all’estero l’arte nostrana) ha coinvolto 35 artisti a cimentarsi creativamente: 14 di Trieste, gli altri operanti in Austria, Bulgaria, Croazia, Cina, Cuba, Taiwan. L’esito è rappresentato da una Rassegna di 70 opere che si inaugura venerdì 12 gennaio 2024 alla Galleria d’Arte Bur er Jiang Xing di Shanghai diretta da Filippo Huang, che sarà visitabile fino al 2 febbraio. “Ambasciatrice” di questo scambio culturale è stata Lisa Chen, impegnata nella promozione di scambi culturali tra la Cina e il resto del mondo, convinta “che l’arte e la cultura siano piattaforme fondamentali, veri ponti per la comprensione e la cooperazione reciproca”. Impegnato nella sfida organizzativa il team di Art Projects Association composto dagli artisti Qing Yue Giancovich (Presidente), Patrizia Bigarella, Raffaella Busdon e Franco Rosso (Vicepresidente). L’evento si inserisce in un periodo che vede in queste settimane la cultura italiana protagonista su più fronti a Shanghai, puntando le sue carte proprio sulla bellezza: in questi giorni si svolge a Shanghai la Mostra dell’Adi Design Museum di Milano “Compasso d’Oro Award Seventy Years Leading Italian Design Trends” che porta in Cina 100 icone del design italiano premiate con il Compasso d’Oro; allo Shanghai Museum è ospitata la Mostra “Who is Leonardo da Vinci?” che presenta 11 fogli provenienti dal Codice Atlantico Leonardesco ; il Museo of Art di Pudong propone “Caravaggio. Wonders of the Italian Baroque” che allinea 6 tele del Merisi. “ Ma ci siamo anche noi -sottolinea Qing Yue, Presidente di APA- con la nostra Rassegna, che superate molteplici complessità burocratiche intende costruire un ponte artistico tra Europa e Cina, grazie anche alla collaborazione con il Museo d’Arte contemporanea Deutschvilla di Strobl (Austria) diretto da Ferdinand Goetz, partner della nostra Associazione in molti progetti culminati in significative mostre in Italia e all’estero”.
La Mostra è corredata da un catalogo online che riporta le 70 opere esposte corredate dalle spiegazioni ispirative delle stesse e dai profili degli artisti partecipanti, oltre che dai testi critici di Franco Rosso e di Fu Jun, critico e curatore cinese.
“Le opere esposte -scrive Franco Rosso nel catalogo- ripropongono nel complesso la bellezza come concetto mobile e in continua evoluzione e trasformazione, e singolarmente incarnano un principio di bellezza che sa far tesoro delle idee, della memoria, dell’armonia, della forma e della complessità. I 35 artisti dimostrano di saper reagire ai venti della globalizzazione e della standardizzazione, riuscendo a pungolare il torpore culturale, aprendo la strada al pensiero libero e creativo”

 
ARTISTI:
 Peter Assmann, Austria – Yun Bai, China – Franca Batich, Italy/TS – Patrizia Bigarella, Italy/TS – Raffaella Busdon, ItalyTS – Barbara Cecchini , Italy – Claudia Cervo, ItalyTS – Elisabetta Cioffi, Italy – Francesca Danese, ItalyTS – Massimo de Angelini, ItalyTS – Alfred de Locatelli, Italy – Alexander Fasekasch, Austria – Caterina Gerardi, Italy – Ferdinand Goetz, Austria – Eva Hradil, Austria – Luise Kloos, Austria – Petra Koppl, Austria – Patrick Lee,Taiwan – Oliveros&Rodriguez, Cuba- Mauro Martoriati, ItalyTS – Walter Milan, ItalyTS – Bruno Paladin, Croatia – Valentina Piredda – Sardinia, Italy – Marco Prenninger, Austria – Qing Yue, ItalyTS – Lilja Radoeva, Bulgaria/TS – Franco Rosso, ItalyTS – Miljenka Sepic, Croatia – Davide Skerlj, ItalyTS – Alessandro Vascotto, ItalyTS – Franco Vecchiet, ItalyTS – Jean Wang, China – Josip Zanchi, Croatia – Hui Zhang, China – Gloria Zoitl, Austria

Molti mesi fa, la dott.ssa Lisa Chen, rappresentante della Galleria d’Arte Bu Er Jiang Xing di Shanghai e residente nella nostra affascinante cittadina, ci ha presentato una proposta intrigante: realizzare una mostra d’arte internazionale dal titolo “Beauty Exists Everywhere” (La bellezza esiste ovunque) a Shanghai.
Questo invito, giunto dopo il periodo difficile della pandemia, ha suscitato il nostro entusiasmo, spingendoci a intraprendere una collaborazione artistica che ha richiesto la soluzione di complessi requisiti burocratici necessari per costruire un “ponte” artistico tra l’Europa e la Cina.
Con grande gioia, abbiamo ricevuto le adesioni entusiaste di 35 artisti di talento provenienti da paesi quali l’Austria, la Bulgaria, la Cina, Cuba, la Croazia e l’Italia. Abbiamo curato la rassegna privilegiando opere di piccolo formato. Pochi mesi fa, abbiamo completato il catalogo online in inglese e cinese che offre una prospettiva affascinante sul tema della mostra attraverso i pensieri degli artisti.
Il nostro più profondo apprezzamento va al direttore della Galleria d’Arte Bu Er Jiang Xing, Filippo Huang, il cui generoso invito ci ha condotto nella vibrante città di Shanghai.
Rivolgiamo un sentito ringraziamento alla dott.ssa Lisa Chen, autentica ambasciatrice degli scambi culturali tra la Cina e il resto del mondo, la cui dedizione e determinazione hanno guidato il progetto in tutti questi mesi.
Come ha saggiamente affermato Lisa Chen: “Credo fermamente che l’arte e la cultura siano piattaforme fondamentali, veri ponti per la comprensione e la cooperazione reciproca”.
Desideriamo altresì esprimere la nostra gratitudine al Museo d’Arte Contemporanea Deutschvilla di Strobl, in Austria, e al suo direttore e curatore, l’artista Ferdinand Goetz, per la proficua collaborazione. Ringraziamo, inoltre, il Sig. Luigi Lauzana, il Sig. Emanuele Maier, la dott.ssa Claudia Crosera e l’artista Davide Skerlj per la loro preziosa collaborazione.
Infine, vorrei esprimere il mio sentito ringraziamento al team dedicato della nostra associazione no-profit, l’ Art Projects Association (APA), composto dagli artisti Patrizia Bigarella, Raffaella Busdon e Franco Rosso. La loro competenza, entusiasmo e sostegno sono stati essenziali in questo affascinante viaggio artistico. Nel corso degli anni la nostra collaborazione ha dato vita a numerosi progetti culminati in mostre significative sia in Italia che all’estero. È per me un grande onore far parte di questo team.

Qing Yue Giancovich

Presidente, Art Projects Association (APA)
Trieste

Sì , la bellezza esiste ovunque e l’arte lo testimonia.
Sì, anche questa Rassegna lo testimonia e lo dimostra: La bellezza esiste ovunque.
Anche oggi, anno 2023, alle prese con i mutamenti epocali prodotti dalla civiltà mediatica e virtuale sulla cultura che sta producendo una società dai pensieri deboli e semplificati imposti da media e social nuovi maestri della persuasione occulta e passiva.
Tant’è che l’apprezzamento del bello non è oggi per nulla scontato. Ma i 35 artisti coinvolti in questa Rassegna che parla più lingue di Paesi e continenti diversi ripropongono la pittura, la scultura e la fotografia come linguaggi espressivi per affermare la capacità intellettiva, discorsiva e dialogante dell’uomo sul terreno della comunicabilità e verificabilità della visione e della conoscenza.
Stilisticamente -nella Rassegna-prevale il linguaggio informale e astratto, ma molte opere evidenziano il ruolo del disegno che rimane l’unico strumento che insegna a vedere nel senso di interpretare e assieme alla pittura sa accendere il motore dell’immaginazione. Non c’è uno stile dominante: in questa esposizione si possono però individuare tre grandi filoni espressivi considerando gli artisti in tre raggruppamenti, quelli che partono dalla visione, oppure dalla interpretazione o dall’immaginazione. Il catalogo, opportunamente, riporta per ogni opera il pensiero ispiratore che ha guidato l’artista nella realizzazione di ogni singolo lavoro. A volte, nelle opere, compare la figura umana e questo conferma che l’arte è un sensore privilegiato per sondare gli enigmi dell’esistere e dell’esistenza: ma più in generale le opere esposte ripropongono nel complesso la “bellezza” come concetto mobile e in continua evoluzione e trasformazione, e singolarmente incarnano un principio di bellezza che sa far tesoro delle idee, della memoria, dell’armonia, della forma, e anche della complessità.
Una Mostra che quindi riconsegna l’arte all’estetica: una estetica che -però- sa liberarsi dalle contorte riflessioni sull’incerto statuto del bello, partendo invece dalla percezione sensibile, che sa quindi lavorare sulle coscienze e così facendo contribuisce anche a rafforzare il livello di sensibilità dell’uomo.
Questa è una Rassegna dove circola energia positiva, vi abita della buona chimica…quella che la porta ad essere una mostra alchemica, che mescola in un caleidoscopio stili e variegate espressività, dimostrando che i 35 artisti sanno reagire ai venti della globalizzazione e della standardizzazione, riuscendo a pungolare il torpore culturale, aprendo la via al pensiero libero e creativo.
Questa Rassegna dimostra che l’arte è vita, è ricerca, è bellezza, è speranza.
C’è chi in passato ha enfatizzato il convincimento che “la bellezza salverà il mondo”: magari non sarà così, ma certamente l’arte può contribuire a cambiare (in meglio) l’uomo. E i 35 artisti presenti in questa rassegna stanno già facendo la loro parte, dimostrando che il senso dell’arte non è nell’imporre un senso unico a molti uomini diversi , ma nel suggerire sensi diversi ad un unico uomo.

Franco Rosso
Critico d’arte
Trieste, Oct 2023

Bu Er Jiang Xing Gallery, 27 Hu Qiu Road, Shanghai, China
Dal 13.01.2024 al 02.02.2024.
Inaugurazione: 12.01.2024 ore 16

LAST NEWS

ABENTEUER HOLZ

Non c’è un detto che viene usato così spesso per scongiurare la sfortuna come: 26/01/2024

Read More